Elisa Springer Surbo

Protocollo di Sicurezza per Esami di Stato a.s. 2020-2021

Oggetto: Protocollo di Sicurezza per Esami di Stato a.s. 2020-2021
Il presente protocollo recepisce e applica i contenuti del Protocollo d’Intesa tra Ministero dell’Istruzione e Organizzazioni Sindacali del settore Scuola “Linee operative per garantire il regolare svolgimento degli Esami conclusivi di Stato 2020-2021”, firmato in data 21.05.2021, e il “Documento tecnico sulla rimodulazione delle misure contenitive nel settore scolastico per lo svolgimento dell’esame di stato nella scuola secondaria di secondo grado”, approvato dal Comitato Tecnico Scientifico del Ministero e allegato all’O.M. n. 10 del 16.05.2020.
Il documento tecnico ha l’obiettivo di assicurare “la tutela della salute e della sicurezza sia degli studenti che del personale scolastico (docente e non docente) nel contesto dell’espletamento dell’esame di stato”; esso contiene le misure organizzative, di prevenzione e di protezione nonché semplici regole per l’utenza, disciplina le attività di pulizia e di sanificazione, l’organizzazione delle operazione di esame, gli obblighi di protezione cui sono soggetti docenti e candidati.

Organizzazione dei locali scolastici e misure di prevenzione per lo svolgimento dell’esame
 Nella sede d’Esame sono identificati e adeguatamente segnalati percorsi dedicati di ingresso e di uscita dalla scuola, in modo da ridurre al minimo l’interferenza tra i flussi in ingresso e quelli in uscita.
 L’aula individuata per lo svolgimento delle prove (aula biblioteca) ha la massima superficie disponibile, al fine di garantire il distanziamento interpersonale richiesto dal documento tecnico, dotata di finestre idonee a consentire il necessario ricambio d’aria attraverso una regolare ed adeguata aerazione naturale.
 L’assetto di banchi/tavoli e di posti a sedere destinati alla commissione garantirà un distanziamento non inferiore a 2 metri. Anche per il candidato e per l’eventuale accompagnatore sarà assicurato un distanziamento non inferiore a 2 metri (compreso lo spazio di movimento) dai componenti della commissione.
 È stato individuato un ambiente, attiguo all’ingresso dell’edificio scolastico dedicato all’accoglienza e isolamento di eventuali soggetti (candidati, componenti della commissione, altro personale scolastico) che dovessero manifestare una sintomatologia respiratoria e febbre. In tale evenienza il soggetto verrà immediatamente condotto nel predetto locale in attesa dell’arrivo dell’assistenza necessaria attivata secondo le indicazioni dell’autorità sanitaria locale. Verrà altresì dotato immediatamente di mascherina chirurgica qualora dotato di mascherina di comunità.

Misure di pulizia e igienizzazione
 Il personale preposto, previo lavaggio delle mani e provvisto di dpi, assicurerà la pulizia quotidiana dei locali destinati all’effettuazione dell’esame, ivi compresi i bagni, i corridoi, gli uffici della segreteria, le zone di passaggio e tutti gli ambienti che si prevede di utilizzare. 
 Assicurerà inoltre la pulizia almeno giornaliera delle superfici più toccate (maniglie e barre delle porte, delle finestre, sedie e braccioli, tavoli/banchi/cattedre, interruttori della luce, corrimano, rubinetti dell’acqua, pulsanti di attivazione delle cassette di risciacquo dei w.c., pulsanti dell’ascensore, tastiere dei telefoni, dei computer e del copiatore, distributori automatici di cibi e bevande, ecc.);
 Al termine di ogni sessione di esame (mattutina/pomeridiana), in aggiunta alle suindicate operazioni di pulizia garantirà la pulizia delle superfici e degli arredi/materiali scolastici utilizzati nell’espletamento della prova.
 I prodotti igienizzanti saranno messi a disposizione all’entrata dell’edificio e del locale destinato alla prova e in vari punti di passaggio.  Membri della commissione, candidati, eventuali accompagnatori e personale in servizio dovranno procedere con frequenza al lavaggio accurato delle mani o utilizzare apposito gel idroalcolico servendosi dei dispenser collocati all’ingresso e nelle aule destinate alle prove.

Misure previste per i componenti della commissione d’esame
Ciascun componente della commissione convocato per l’espletamento delle procedure per l’esame di stato dovrà consegnare l’autodichiarazione allegata che attesti: .
 l’assenza di sintomatologia respiratoria o di febbre superiore a 37.5°C nel giorno di avvio delle procedure d’esame e nei tre giorni precedenti;
 di non essere stato in quarantena o isolamento domiciliare negli ultimi 14 giorni;
 di non essere stato a contatto con persone positive, per quanto di loro conoscenza, negli ultimi 14 giorni.
Nel caso in cui per il componente della commissione sussista una delle condizioni sopra riportate, lo stesso sarà sostituito secondo le norme generali vigenti; nel caso in cui la sintomatologia respiratoria o febbrile si manifesti successivamente al conferimento dell’incarico, il commissario non dovrà presentarsi per l’effettuazione dell’esame, comunicando tempestivamente la condizione al Presidente della commissione, al fine di avviare le procedute di sostituzione nelle forme previste dall’ordinanza ministeriale ovvero dalle norme generali vigenti.
I componenti della commissione, i candidati e gli eventuali accompagnatori dovranno indossare, per l’intera permanenza nei locali scolastici, la mascherina chirurgica, provvedendo alla sostituzione dopo ogni sessione di esame (mattutina/pomeridiana). Non potranno essere utilizzate mascherine di comunità.

Misure previste per i candidati
Al fine di prevenire assembramenti sia all’interno che all’esterno dell’edificio scolastico, la convocazione dei candidati è organizzata secondo un calendario e una scansione oraria predefinita.
Al fine di evitare ogni possibilità di assembramento il candidato dovrà presentarsi a scuola 15 minuti prima dell’orario di convocazione previsto e dovrà lasciare l’edificio scolastico subito dopo l’espletamento della prova.
Il candidato potrà essere accompagnato da una persona.
All’atto della presentazione a scuola il candidato e l’eventuale accompagnatore dovranno produrre l’autodichiarazione allegata attestante:  l’assenza di sintomatologia respiratoria o di febbre superiore a 37.5°C nel giorno di espletamento dell’esame e nei tre giorni precedenti;  di non essere stato in quarantena o isolamento domiciliare negli ultimi 14 giorni;
 di non essere stato a contatto con persone positive, per quanto di loro conoscenza, negli ultimi 14 giorni.
Nel caso in cui per il candidato sussista una delle condizioni sopra riportate, lo stesso non dovrà presentarsi per l’effettuazione dell’esame, producendo tempestivamente la relativa certificazione medica al fine di consentire alla commissione la programmazione di una sessione di recupero nelle forme previste dall’ordinanza ministeriale ovvero dalle norme generali vigenti nonché dalle “Linee operative per garantire il regolare svolgimento degli Esami Conclusivi di Stato 2020/2021”.
Il candidato e l’eventuale accompagnatore dovranno indossare per l’intera permanenza nei locali scolastici una mascherina chirurgica di propria dotazione. E’ sconsigliato, da parte degli studenti, l’utilizzo delle mascherine FFP2 in ragione del parere del CTS espresso nel verbale n. 10 del 21 aprile 2021.
Il personale addetto agli ingressi consegnerà una mascherina chirurgica a ciascun candidato e/o accompagnatore che dovesse presentarsi sprovvisto o con dispositivo di protezione non idoneo.
Sono vietati gli assembramenti di parenti o amici anche al di fuori delle aree di pertinenza della scuola. sede

Pertanto, il giorno della convocazione ogni candidato dovrà presentarsi in sede munito di:
▪ propria mascherina chirurgica;
▪ autodichiarazione allegata alla presente, già compilata e firmata da un genitore;
▪ una copia dell’elaborato in formato elettronico (su chiavetta USB) e/o cartacea;
▪ propri strumenti nel caso dovesse utilizzarli durante il colloquio (es. strumento musicale).


Indicazioni per i candidati con disabilità
Per favorire lo svolgimento dell’esame agli studenti con disabilità certificata sarà consentita la presenza di eventuali assistenti (es. OEPA, Assistente alla comunicazione); in tal caso per tali figure, qualora non fosse possibile garantire il distanziamento sociale dallo studente, è previsto l’utilizzo di guanti oltre la consueta mascherina chirurgica.
Inoltre per gli studenti con disabilità certificata il Consiglio di Classe, tenuto conto delle specificità dell’alunno e del PEI, ha la facoltà di esonerare lo studente dall’effettuazione della prova di Esame in presenza, stabilendo la modalità in video conferenza come alternativa.

Informazione e comunicazione
Delle misure di prevenzione e protezione di cui al presente documento è stata data adeguata comunicazione alle RSU d’Istituto, alle OO.SS, alle famiglie, agli studenti, ai componenti la commissione; è consultabile, inoltre, sul sito web della scuola e su supporto fisico ben visibile all’ingresso della scuola. Una copia del suddetto documento verrà consegnata al Presidente delle commissioni d’esame.
È importante sottolineare che le misure di prevenzione e protezione indicate contano sul senso di responsabilità di tutti nel rispetto delle misure igieniche e del distanziamento e sulla collaborazione attiva di studenti e famiglie nel continuare a mettere in pratica i comportamenti previsti per il contrasto alla diffusione dell’epidemia.

Il Dirigente Scolastico Prof.ssa Laura Ingrosso
Firma digitale ai sensi del CAD e normativa connessa 

Allegato autodichiarazione


Condividilo con i tuoi amici!


   
   

@ grafica di Ivan Sammartino - IWStudio

I cookie aiutano istitutocomprensivosurbo.edu.it a fornire i propri servizi. Navigando sul sito accetti il loro utilizzo.    Informazioni
OK